Taxi senza autista… il nostro lavoro sta per finire?


Google Taxi senza autistaEra già in atto a Londra la sperimentazione dei primi taxi senza conducente…
Gli innovativi mezzi sono destinati a portare i passeggeri dal Terminal 5 dell’aeroporto di Heathrow al parcheggio business in meno di cinque minuti.
Nati da un’idea del professor Martin Lowson della Bristol University, questi mezzi elettrici potrebbero servire per accelerare i tempi di trasporto ed essere la soluzione futura al traffico dei centri urbani.
I taxi senza conducente possono portare fino a quattro passeggeri ad una velocità di 40 chilometri all’ora, e si muovono su rotaie utilizzando un controllo centrale,

ma niente a che vedere con il brevetto targato Google…

Riconoscono più di 80 lingue, sono rapidi, efficienti e muniti di distributori automatici e sistemi igienizzanti
Pochi giorni fa, il sindaco di New York city, Michael Bloomberg, ha firmato un contratto con Google per introdurre le auto senza conducente brevettate dal colosso di Mountain View nella flotta di taxi cittadini. L’ufficio del sindaco ha dichiarato che, entro il 2014, i taxi automatizzati raggiungeranno la cifra di cinquemila.

Questi veicoli senza conducente saranno personalizzati per soddisfare le esigenze dei newyorkesi, e verranno dotati di bancomat, distributori automatici di alimentari, e diverse “opzioni di intrattenimento”, secondo la NYC Taxi and Limousine Commission.

Come funzionano
Attualmente circolano per le strade di New York 13.000 taxi, ma secondo le stime, se venissero sostituiti tutti con veicoli senza conducente, ne basterebbero 9.000 perché si prevede che i taxi automatizzati, soprannominati Zippies, siano più efficienti rispetto ai veicoli con autista e possano servire i clienti molto più velocemente.
Per fermarli si può utilizzare la Zippie app per Android sul proprio smart phone oppure schiacciando uno degli oltre 50.000 pulsanti rossi che verranno installati nelle strade di New York. Una volta che si è a bordo si può comunicare la propria destinazione al veicolo tramite un microfono apposito presente all’interno del veicolo oppure tramite chat sempre con la Zippie app. I turisti stranieri non dovranno preoccuparsi di padroneggiare l’inglese, visto che il veicolo è in grado di riconoscere oltre 80 lingue diverse.

Costano di più ma non chiedono la mancia
Tutti gli Zippies saranno veicoli ibridi elettrici/biocombustibili e saranno muniti di distributori automatici di cibo, di prodotti intimi, come il colluttorio, di trucchi, di preservativi. L’offerta dei distributori varierà dal giorno alla notte e da stagione a stagione per soddisfare più esigenze e gusti diversi. Inoltre gli Zippies saranno auto-igienizzanti, capaci di aspirare tutto ciò che viene lasciato sul veicolo non appena i passeggeri scendono dalla vettura.

Sul lungo periodo questo sistema dovrebbe far risparmiare molto al comune, anche se i newyorkesi dovranno pagare il 20% in più rispetto ad una corsa tradizionale, ma non dovranno più lasciare la mancia al conducente.

(in parte tratto da www.casaeclima.com)

….

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in NCC Notizie e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...